La rete dei 65 movimenti e le consulte disabilità di Roma scrivono ai garanti per l’Infanzia del Lazio, Calabria e della Lombardia per prendere provvedimenti contro le deleghe della 107

Al Garante per l’infanzia e l’adolescenza

                                                                                   della Regione Calabria

                                                                                   Dott. Antonio Marziale

 

Oggetto: Richiesta e Invito di adesione alla “Rete dei 65 movimenti” a tutela degli alunni con disabilità e dei processi inclusivi nell’ambito della scuola italiana.

 

Preg.mo Dott. Marziale,

            la “Rete dei 65 movimenti”, nella veste di comitato spontaneo al quale hanno aderito una pluralità di alunni, docenti, genitori, assistenti, operatori della scuola, famiglie, associazioni, consulte, tutti accomunati da un comune denominatore, ossia la tutela della disabilità e dei processi inclusivi nell’ambito della scuola italiana, manifesta il proprio profondo dissenso nei confronti degli emanandi decreti attuativi della legge n. 107/2015, nota come “La Buona Scuola” e, in particolare dello “Schema di decreto legislativo recante norme per la promozione dell’inclusione scolastica degli studenti con disabilità” (atto di Governo n. 378), nonché dello “Schema di decreto legislativo recante istituzione del sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita sino a sei anni” (Atto di Governo n. 380).

I predetti provvedimenti legislativi, sottoposti attualmente all’esame del Parlamento, pregiudicheranno, in maniera irreversibile e drammatica, il sistema di inclusione degli alunni con disabilità nelle classi comuni della scuola italiana, compromettendo un settore di eccellenza e di avanguardia dell’istruzione pubblica nazionale nel panorama comunitario ed internazionale che ha garantito, per oltre 40 anni, la salvaguardia del diritto allo studio pieno ed irriducibile di ogni studente con disabilità.

Al fine di dichiarare il proprio totale rifiuto nei confronti della compromissione del diritto allo studio degli alunni con disabilità che risulterà  ingravescente di fronte allo status quo generato dai provvedimenti ut supra,  la “Rete dei 65 movimenti”, insistendo sulla necessità di ritiro degli stessi,

 

INVITA

il Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Calabria ad aderire alla “Rete dei 65 movimenti” unitamente alle istituzioni di pari ufficio costituite presso i diversi enti regionali italiani.

            In tal senso, la “Rete dei 65 movimenti” allega alla Presente il programma delle manifestazioni indette per le date del 23 e 24 Febbraio p.v. 

In attesa di riscontro e ringraziandoLa per la cortese attenzione, la “Rete dei 65 movimenti” porge i propri   

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                          Cordiali Saluti.

 

documento-gialloreti-al-garante-infanzia-lazio-e-calabria

documento-garante-lazio-pagina-2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...